Team ColorY*

Abbiamo creato questo spazio per incoraggiare ognuno di noi a (dis)imparare e crescere insieme, per vedere una migliore rappresentazione della cultura Italiana e costruire una società sempre più inclusiva e consapevole.

ColorY* nasce nel 2020 da un’idea di Tia Taylor che, dopo l’omicidio di George Floyd, si è resa conto che in Italia non esisteva uno spazio inclusivo in cui si spiegasse cosa significa e cosa si prova ad essere una persona razzializzata in Italia.

Ma chi c’è dietro le quinte del nostro Team a ColorY*?

Un team che fa della diversity, dell’inclusione e del rispetto per il lavoro non solamente delle belle parole, ma delle certezze vere e proprie. Il team è infatti interamente composto da persone di seconda generazione e razzializzate.

Marianna Kalonda
Okassaka*

*Brand Manager

*Mi conoscete come Marianna the Influenza, born and bred nelle Marche, Millennial sfegatata (classe 1994), le cui origini – che sto riscoprendo – risiedono nel profondo dell’Africa sub-sahariana. ColorY* per me è il raggiungimento di un grande obiettivo: lavorare con un team realmente diverse per creare quella differenza che manca per noi italian* di seconda generazione e per tutte le People of Color che non possono più essere ignorate o minimizzate.

Hannah Kirsten Daya*

*Content Manager

*Sono Hannah, si pronuncia con l’H iniziale aspirata e una ‘N’. 
Sono nata a Roma, precisamente sull’isola Tiberina, ma le mie origini provengono da isole più lontane nell’Oriente, le Filippine.
ColorY* per me è una grande opportunità per fare la differenza e raccontare un lato dell’Italia che è rimasto, ancora, all’ombra.

Maria Fernanda
Oldani*

*Graphic Designer

*Sono Fernanda, ho 24 anni e sono italo-colombiana. Per me ColorY* è quello che avrei sempre voluto vedere quando ero piccola. Una piattaforma dove si da spazio alle seconde generazioni – che spesso vengono ignorate – e dove possono esprimersi. Poter far parte di Colory* significa poter contribuire a creare una realtà dove le generazioni future possano sentirsi ascoltate e non debbano combattere per essere viste e riconosciute.

Amin Abu Islaih*

*Digital Strategist

*Sono Amin, con l’accento sulla i. Sono italopalestinese, ma metà della mia famiglia attualmente risiede in Giordania.
Casa mia, comunque, rimane Roma, specialmente la periferia est. ColorY* dal mio punto di vista rappresenta uno spazio necessario di condivisione e di contaminazione, ma anche un’opportunità unica per me per uscire dal guscio e prendere posizione su tutto quello che mi sta a cuore.

Katia Shirin Karamooz*

*Copywriter

*Sono Katia e sono italo-iraniana. Ho due nomi, ma per l’anagrafe italiana – e per gli amici – sono solo Katia. Nata in Umbria nel 1998 da mamma campana e papà iraniano, sono innamorata del gelato allo zafferano, della musica e da piccola sognavo di fare la scrittrice.

ColorY* per me è stato il primo spazio in cui riconoscermi e iniziare a far pace con le mie origini, i miei sogni e le mie paure legate al futuro delle nuove generazioni.

Non perderti nessuna 
StorYa* a
ColorY*

ColorY* si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti.

Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. 
Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:

Puoi annullare l'iscrizione a queste comunicazioni in qualsiasi momento.
Per ulteriori informazioni su come eseguire questa operazione, consultare le nostre normative sulla privacy e altre indicazioni su protezione e rispetto della privacy, leggi la nostra Informativa sulla privacy.

Facendo clic sul pulsante qui sotto, si consente a ColorY* di archiviare e utilizzare le informazioni per fornire il contenuto richiesto.