Gen 2: Michael Ruiz

Ciao a tutti sono Michael, ho 21 anni e sono italo-ecuadoriano. Sono nato e cresciuto Roma mentre i miei genitori sono tutti e due ecuadoriani.

Da quanto tempo ti alleni? Con che frequenza lo fai?

Mi alleno ormai da 2 anni e mezzo. Negli ultimi anni, purtroppo,  ho avuto alti e bassi, ma ultimamente sto recuperando e sto cercando di allenarmi almeno 3-4 volte a settimana.

In quanto atleta, quale è il tuo tipo di allenamento preferito?

Il mio tipo di allenamento preferito è in assoluto il sollevamento pesi e per essere più precisi adoro allenare le gambe.

Preferisci allenarti da solo o in compagnia?

A volte mi piace stare per conto mio ascoltando la musica, però devo ammettere che è anche bello e divertente allenarsi in compagnia soprattutto con la mia ragazza.

Conosci il termine body positivity? Se sì, cosa ne pensi?

Sì conosco il body positivity e penso che sia giusto accettarsi per come si è e non ascoltare chi ci sta attorno perché rovina soltanto la nostra visione del nostro corpo.

Cambiamo argomento: sai cosa significa il termine GEN 2?

Sì, significa essere nato e cresciuto in un paese ma avendo i genitori provenienti da un altro paese.

Qual è il tuo punto di vista sull’integrazione in Italia? Secondo te gli italiani sono inclusivi?

Il mio punto di vista sull’integrazione in Italia è più o meno positivo perché ultimamente si stanno verificando dei fenomeni in cui noi GEN 2 tutto sommato, veniamo inclusi nella società. Alcuni italiani accettano questa inclusione mentre altri purtroppo ancora la pensano alla vecchia maniera ossia “l’Italia agli italiani”.

Se ti va di parlarcene: hai mai subito episodi o commenti razzisti? Quale è stata la tua reazione?

Purtroppo sì, da ragazzino ho subito vari commenti razzisti e la cosa qualche volta mi feriva e ci rimanevo molto male e qualche volta la cosa mi faceva innervosire da rispondere in malo modo.

Quali sono invece i progetti su cui stai lavorando per il futuro?

Il mio progetto più grande è diventare un attore e riuscire a fare un film, infatti vorrei studiare in qualche accademia per ottenere un attestato e proseguire la mia carriera.

Quanto sarà importante l’allenamento nel tuo futuro?

L’allenamento in futuro, per me, sarà molto fondamentale non solo per rimanere in salute ma soprattutto per non avere problemi fisiologici quando arriverò alla fatidica “mezza età”.

Ultima domanda ormai di rito a ColorY*, come vedi l’Italia nel 2030?

Nel 2030 vedo l’Italia molto più inclusiva e integrata, con tantissime culture e tante persone di origini diverse che parlano la stessa lingua senza doversi sentire giudicati o visti male e che possono sentirsi finalmente a casa.

Non perderti nessuna 
StorYa a
ColorY*

ColorY* si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti.

Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. 
Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:

Puoi annullare l'iscrizione a queste comunicazioni in qualsiasi momento.
Per ulteriori informazioni su come eseguire questa operazione, consultare le nostre normative sulla privacy e altre indicazioni su protezione e rispetto della privacy, leggi la nostra Informativa sulla privacy.

Facendo clic sul pulsante qui sotto, si consente a ColorY* di archiviare e utilizzare le informazioni per fornire il contenuto richiesto.